sabato, 25 Maggio 2024

Testata telematica registrata al Tribunale di Palermo n. 07/2024
Editore: Associazione 100Media - Direttore responsabile: Michele Sardo

Denise Pipitone compie 23 anni: un murale per ricordarla

CronacaDenise Pipitone compie 23 anni: un murale per ricordarla

Affidano ai social i loro auguri di buon compleanno i due padri della mazarese scomparsa nel 2004: Tony Pipitone, che le ha dato il cognome che porta e che per 4 anni l'ha cresciuta come una figlia, e Piero Pulizzi che è il padre biologico

Denise Pipitone, la piccola scomparsa il primo settembre del 2004 a Mazara del Vallo compie oggi 23 anni. Proprio in questi giorni l’artista Fabio Ingrassia ha realizzato, sotto gli archi di piazza San Vito a Mazara del Vallo, un piccolo murale che raffigura Denise ancora bambina in procinto di spegnere le candeline. Sui bastoncini di cera c’è una scritta: verità. «Tra la sua gente, nella sua città, che gli ha dato e gli ha tolto tutto… – spiega l’artista in una nota -. Perché possa sicuramente continuare a vivere nella mente di chi la ricorda».

A scrivere un pensiero per Denise anche Tony Pipitone, il padre che l’ha riconosciuta e che per quattro l’ha cresciuta come una vera figlia: “Oggi è il tuo compleanno amore mio e come ogni anno il tuo papà Tony ti aspetta a braccia aperte per spegnere insieme a te le candeline sulla torta e cantare le canzoncine che a te piacevano tantissimo. Sappi che papà non ha mai smesso di cercarti e ora grazie alla mia nuova associazione,
tantissime persone con il cuore grande mi stanno aiutando per riportarti a casa, dai tuoi veri affetti. Spero tanto che sei e sarai sempre orgogliosa del tuo papi, come quando mi chiamavi sempre quando eri piccola, e che vorrei risentire oggi stesso. Tantissimi Auguri Denise e ovunque sei passa questa giornata con tanta gioia e serenità”.

Anche Piero Pulizzi, padre biologico di Denise Pipitone ha affidato a facebook i suoi auguri: “Tesoro, in questi lunghi anni, non c’è stato un giorno in cui il mio pensiero e la mia vita non siano state dedicate a te. Il compleanno del proprio figlio dovrebbe essere un’occasione in cui la famiglia si riunisce gioendo di quella ricorrenza ma per me, soprattutto ogni 26 di ottobre, non è stato così. Gli anni passano e anche in fretta, a volte mi sento solo, svuotato dal mio essere. Vorrei che la mia vita non fosse andata così. Tutto quello che avevo progettato e desiderato è stato calpestato dalla crudeltà umana. Ormai il bastone del mio quotidiano vivere è la sofferenza che riesco a mascherare bene dietro ogni mio sorriso. Se non fosse stato per Piera, la tua mamma, forse avrei già mollato, gettato la spugna e mi sarei lasciato trascinare dal tempo vuoto, chissà. Mi fa male pensare d’invecchiare senza averti accanto e non poter gioire nel vederti crescere negli anni. È struggente per noi rimanere sospesi, nell’attesa di sapere dove sei, la verità. Pur di riportarti a casa, per te, avrei dato anche la mia vita se fosse stato necessario. Le mie parole forse buttate al vento, le lancio all’interno di una bottiglia che getto nella burrasca del mio mare. Spero possa raggiungerti, ovunque tu sia, figlia adorata. Perché tu esisti! Non so dove, ma esisti e prima o poi ti troveremo. Sappi che finché avremo vita, mamma e papà e tutti coloro che ti vogliono bene, non smetteremo mai di cercarti. Noi non molliamo! Tantissimi auguri Denise, per ogni anno trascorso, buon compleanno.

Guarda altri contenuti

Check out other tags:

I PIÙ LETTI