domenica, 19 Maggio 2024

Testata telematica registrata al Tribunale di Palermo n. 07/2024
Editore: Associazione 100Media - Direttore responsabile: Michele Sardo

Un traghetto per le Isole minori della Regione: lo costruirà il cantiere di Palermo

PoliticaUn traghetto per le Isole minori della Regione: lo costruirà il cantiere di Palermo

Oggi la firma a Palazzo d'Orleans del contratto tra la Regione e Fincantieri. Servirà Pantelleria e Lampedusa e sarà gestito da Caronte&Tourist

La Regione Siciliana avrà una nave sua e la costruirà Fincantieri Palermo. Una nuova sfida nel miglioramento dei collegamenti con le isole minori attraverso la costruzione di un innovativo traghetto che sarà affidato alla Caronte&Tourist della famiglia Franza. La firma ufficiale del contratto tra la Regione e Fincantieri è avvenuta oggi a Palazzo d’Orléans, con la presenza del presidente della Regione, Renato Schifani, e dell’amministratore delegato e direttore generale di Fincantieri, Pierroberto Folgiero, oltre all’assessore alle Infrastrutture e Mobilità, Alessandro Aricò.

Il presidente Schifani ha sottolineato che questa firma assume un significato particolare in un momento di crisi nel trasporto marittimo. Ha ringraziato Fincantieri per la fiducia nei confronti delle manovalanze siciliane e per aver dimostrato che la collaborazione può portare a una maggiore crescita economica e sociale per l’isola. Questo impegno di migliorare i trasporti e la qualità della vita dei siciliani va oltre uno slogan e si sta concretizzando.

Il nuovo traghetto che dovrebbe essere pronto entro il 2026verrà costruito completamente presso lo stabilimento Fincantieri di Palermo e servirà i collegamenti tra la Sicilia e le isole di Pantelleria e Lampedusa. Ciò che lo renderà unico sono le tecnologie innovative di propulsione, con un motore alimentato sia a diesel che a gas naturale liquefatto, il combustibile marino più pulito attualmente disponibile su larga scala. Inoltre, il traghetto sarà dotato di un impianto fotovoltaico che garantirà emissioni zero durante le soste in porto, contribuendo così alla lotta all’inquinamento e alla promozione della transizione energetica.

L’amministratore delegato Folgiero ha sottolineato l’importanza di questo progetto nel riportare l’Italia nel mercato della costruzione di traghetti, dimostrando che è possibile realizzare queste navi in modo tecnologicamente avanzato a Palermo e a costi competitivi.

Guarda altri contenuti

Check out other tags:

I PIÙ LETTI