venerdì, 24 Maggio 2024

Testata telematica registrata al Tribunale di Palermo n. 07/2024
Editore: Associazione 100Media - Direttore responsabile: Michele Sardo

“Picasso erotico”, all’Archivio Storico Comunale di Palermo la mostra dedicata al grande artista iberico

Eventi e Cultura"Picasso erotico", all'Archivio Storico Comunale di Palermo la mostra dedicata al grande artista iberico

L'iniziativa, a cura del "Centro d'arte Raffaello", si inserisce nell'ambito della tredicesima edizione del Festival della Settimana delle Culture

Una selezione di trenta opere che sintetizzano il lato più intimo e provocatorio di Pablo Picasso, artista spagnolo tra i più influenti del ventesimo secolo. 
A lui, il “Centro d’arte Raffaello” che vede alla direzione artistica Sabrina Di Gesaro, dedica la mostra dal titolo “Picasso erotico”, in occasione della tredicesima edizione del Festival della Settimana delle Culture a Palermo. 
Un’occasione straordinaria per esplorare la dimensione più sensuale dell’arte del maestro andaluso che, durante la fase matura della sua vita, focalizzò la propria creatività sulle incisioni erotiche, una parte significativa e spesso trascurata della sua produzione. 
La personale, curata dal critico d’arte Massimiliano Reggiani, sarà inaugurata venerdì 10 maggio alle 17:00 in anteprima negli spazi della Sala Almeyda dell’Archivio Storico Comunale, in via Maqueda 157 e rimarrà fruibile fino a giovedì 30 del mese nella Sala Pollaci. 

UNA COLLEZIONE DI TRENTA INCISIONI ALL’ACQUAFORTE

“Sono entusiasta – afferma Sabrina Di Gesaro – di condividere con il pubblico di Palermo un evento artistico importante quale la nuova edizione del Festival della Settimana delle Culture: quest’anno, in particolare, la galleria è onorata di partecipare al prestigioso appuntamento con un’esposizione veramente unica nel suo genere, che rende omaggio al grande talento spagnolo”.
“Picasso erotico” è una collezione di trenta incisioni all’acquaforte che l’artista di Málaga realizzò nel 1968, in età matura. 
“Si tratta – spiega il direttore artistico – di opere che fanno parte della collezione più prestigiosa della galleria e che offrono uno sguardo intimo e ravvicinato sul processo creativo di Pablo Picasso, mettendone in luce la straordinaria abilità tecnica e l’inesauribile inventiva”.
“Le incisioni all’acquaforte – prosegue – sono il frutto di una sperimentazione continua e di una ricerca costante di nuove forme espressive : attraverso questa tecnica, l’artista è riuscito a catturare l’essenza dei suoi soggetti, dando vita a immagini di grande potenza evocativa”. 

PABLO PICASSO, SPIRITO SENSIBILE E PREMONITORE

Le tavole erotiche sono incisioni su lastra di rame, una tecnica che Pablo Picasso padroneggiava con maestria, permettendogli di esprimere la sua visione in modo intenso e dettagliato. 
Le immagini presentano figure umane stilizzate e astratte, spesso contorte in pose suggestive e provocatorie. 
“Comprendere Pablo Picasso – sottolinea il critico d’arte Massimiliano Reggiani – è una sfida di prospettive: l’arte si intreccia con la storia e i valori personali dell’artista trovano espressione grazie a un ventaglio di tecniche padroneggiate con disinvolta sicurezza”. 
“Osservando l’arte di Pablo Picasso con questo approccio così inconsueto – conclude – sarà possibile scoprire non solo uno spirito sensibile e premonitore, ma anche un grande anticipatore che ha già dato molte risposte a domande che la società comincia solo adesso a porsi”. 

IL VERNISSAGE

L’esposizione sarà inaugurata in anteprima venerdì 10 maggio alle 17:00 alla presenza, tra gli altri, di Sabrina Di Gesaro e Massimiliano Reggiani, del sindaco di Palermo Roberto Lagalla, dell’assessore alla Cultura Giampiero Cannella, della funzionaria culturale del Comune Claudia Fucarino, del presidente della Settimana delle Culture Giorgio Filippone e del consigliere comunale Antonio Rini
La mostra sarà visitabile, con ingresso libero , tutti i giorni fino al 30 maggio: lunedì, martedì e venerdì dalle 9:00 alle 13:00, mercoledì e giovedì dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 14:30 alle 16:30 e il sabato e la domenica dalle 10:30 alle 16:30. 
A partire dal 31 maggio, le opere saranno disponibili in permanenza nella sede del “Centro d’arte Raffaello” di via Emanuele Notarbartolo 9/E a Palermo. 
La mostra, inoltre, è fruibile in anteprima online nella piattaforma digitale www.raffaellogalleria.com

Guarda altri contenuti

Check out other tags:

I PIÙ LETTI