lunedì, 20 Maggio 2024

Testata telematica registrata al Tribunale di Palermo n. 07/2024
Editore: Associazione 100Media - Direttore responsabile: Michele Sardo

Palermo, presentato un progetto per riqualificare la Stazione centrale

EconomiaPalermo, presentato un progetto per riqualificare la Stazione centrale

Previsti anche una copertura interna per binari e marciapiedi di attesa e tanti nuovi servizi al passo con le nuove tecnologie

La Stazione di Palermo Centrale, uno dei punti cruciali della rete ferroviaria siciliana, è destinata a subire una trasformazione epocale grazie a un ambizioso progetto di riqualificazione promosso da Rete Ferroviaria Italiana in collaborazione con Grandi Stazioni Rail. Questo progetto, che coinvolge gli spazi interni ed esterni della stazione, nonché l’accessibilità, mira a migliorare significativamente l’esperienza dei viaggiatori e a valorizzare il prestigio storico ed architettonico dell’edificio.

La Stazione di Palermo Centrale svolge un ruolo fondamentale nel sistema di trasporto pubblico regionale e gode di una posizione strategica all’interno della città. Gli interventi proposti non solo renderanno la stazione un nodo trasportistico più efficiente ma contribuiranno anche ad arricchire il tessuto urbano circostante. Il cuore del progetto si concentra su cinque elementi fondamentali: l’accessibilità, l’accoglienza, l’attrattività, l’inclusione e la connettività. Tutto ciò verrà realizzato senza compromettere la tutela del patrimonio storico e promuovendo l’uso di materiali sostenibili.

La prima fase dell’intervento, prevista per il primo semestre del 2024, prevede una serie di miglioramenti immediati, tra cui la pavimentazione dei marciapiedi per favorire l’accesso alle persone a mobilità ridotta, la ristrutturazione delle pensiline e la sistemazione della corte interna con la riqualificazione della segnaletica e degli arredi. Questa fase richiederà un investimento di circa 8 milioni di euro, mentre la facciata principale del fabbricato viaggiatori sarà oggetto di restauro con un finanziamento di 3,7 milioni di euro fornito dal MIT.

La seconda fase dell’intervento, che riguarda la riqualificazione architettonica e funzionale degli spazi, è già in fase di progettazione definitiva. Questa comprende il miglioramento sismico del fabbricato storico, la ristrutturazione dell’atrio di stazione, la riconfigurazione della biglietteria e dei servizi annessi, nonché la creazione di percorsi pedonali protetti per collegare le fermate dei pullman. Inoltre, è prevista la realizzazione di una copertura moderna su binari e marciapiedi di attesa. L’importo stimato per questa fase è di circa 20 milioni di euro.

Un progetto ambizioso che promette di trasformare questo importante snodo ferroviario in un luogo più accogliente, accessibile e moderno, preservando nel contempo il suo patrimonio storico, così come sta avvenendo per il Porto di Palermo.

Guarda altri contenuti

Check out other tags:

I PIÙ LETTI