sabato, 25 Maggio 2024

Testata telematica registrata al Tribunale di Palermo n. 07/2024
Editore: Associazione 100Media - Direttore responsabile: Michele Sardo

A Tu sì que vales, il 12enne Samuele da Palermo incanta con il suo violino

Eventi e CulturaA Tu sì que vales, il 12enne Samuele da Palermo incanta con il suo violino

Il consenso unanime di pubblico e giuria gli ha consentito di acquisire il diritto di partecipare da protagonista alla finale del programma

Un pass per la finale di Tu sì que vales: Samuele Palumbo, 12 anni, ragazzo palermitano, primo violino dell’orchestra giovanile del Teatro Massimo ha conquistato pubblico e giuria del popolare talent di Canale 5 ed ha acquisito il diritto di partecipare da protagonista all’ultima puntata del programma. Il riccioluto 12enne prodigio, iscritto al Conservatorio di Palermo, ha suonato un medley con l’arrangiamento di tre canzoni: Viva la vida dei Coldplay, Bloody Mary di Lady Gaga e il Can-Can di Offenbach. Il tutto ballando e saltando, talmente tanto da far cadere il microfono a terra. Un incidente che ha divertito ancora di più il pubblico che lo ha votato positivamente all’unanimità. Un voto che, unito all’approvazione di Maria De Filippi, Rudy Zerbi, Gerry Scotti, Luciana Littizzetto e Sabrina Ferilli, gli è valso il passaggio diretto in finale.

“Tu dai un’immagine di modernità e di vita allo strumento” – commenta la De Filippi. Poi arrivano quasi in lacrime i genitori di Samuele sul palco: “Vi abbiamo chiamati perché c’è stato un piccolo danno e abbiamo bisogno di maggiorenni che coprano le spese” – dice scherzando Gerry Scotti.

Mamma Monica, emozionatissima per il successo di Samuele, è una cantante e Rudy Zerbi ne approfitta per chiederle un duetto improvvisato di 30 secondi col figlio. Canta Caruso, il brano dell’indimenticabile Lucio Dalla, e ad accompagnarla c’è il 12enne col suo violino. Un’esibizione che porta ancora applausi e consensi. Uscendo, il padre di Samuele risponde a Gerry Scotti che gli chiedeva se anche lui suonasse qualcosa. Lo fa mimando perché non ha più il microfono. Ne esce un’imitazione perfetta di Adriano Celentano. Un altro talento familiare che certamente sarà riproposto in finale.

Clicca qui per rivedere l’esibizione di Samuele Palumbo

Guarda altri contenuti

Check out other tags:

I PIÙ LETTI