domenica, 19 Maggio 2024

Testata telematica registrata al Tribunale di Palermo n. 07/2024
Editore: Associazione 100Media - Direttore responsabile: Michele Sardo

Stupro di Palermo, il popolo di TikTok al fianco della ragazza violentata in un video

CronacaStupro di Palermo, il popolo di TikTok al fianco della ragazza violentata in un video

Il popolo di TikTok si schiera al fianco della ragazza violentata da sette uomini a Palermo e accusa: «Dove era lo Stato quella notte e dove è oggi?». Lo fa attraverso le parole di uno dei tiktoker siciliani più noti in Italia, ovvero Lorenzo Tripi, attraverso il canale “Bestia dei social”.

 IL VIDEO

www.tiktok.com/@bestiadeisocial/video/7270601374268689696?_r=1&_t=8f5QuAcI46D

Tripi, 22 anni, manager di “Italy food porn Sicilia”, denuncia: «Lo Stato, che dovrebbe applicare la legge, dov’era la notte in cui quella ragazza è stata stuprata al Foro Italico? Una notte in cui non c’era un controllo, una telecamera accesa o semplicemente un lampione a fare un po’ di luce». E ancora Tripi: «Ormai chi denuncia deve spaventarsi e temere ripercussioni, mentre chi commette uno stupro o un femminicidio, dopo pochi anni esce dal carcere, come se nulla fosse. Una donna stuprata viene considerata come una che “se l’è cercata”, mentre lo stupratore è un genio».

Da qui l’appello di Tripi ai suoi coetanei che lo seguono da tutta Italia: «Ci deve essere un cambio di mentalità. Ragazzi, quando ci viene detto un “no”, si deve rispettare. E l’unica cosa da fare quando si sta con una ragazza ubriaca è riaccompagnarla a casa. E lo Stato deve prevenire, non discutere dopo, quando i disastri sono già avvenuti».

Guarda altri contenuti

Check out other tags:

I PIÙ LETTI