teensexonline.com
domenica, 14 Luglio 2024

Testata telematica registrata al Tribunale di Palermo n. 07/2024
Editore: Associazione 100Media - Direttore responsabile: Michele Sardo

Palermo, ancora proteste per lo stop al reddito di cittadinanza

EconomiaPalermo, ancora proteste per lo stop al reddito di cittadinanza

Di nuovo in piazza i disoccupati palermitani che percepiscono il reddito di cittadinanza. Questa volta davanti alla sede dei servizi socio-assistenziali del Comune di Palermo, in via Garibaldi. «Presi in carico o scaricati?», si legge in uno degli striscioni.

«Si è consumata l’ennesima ingiustizia da parte di questo governo – spiega Davide Grasso, presidente dell’associazione Basta Volerlo – che con un sms gelido, distaccato, ha sospeso la misura dal mese di agosto, in attesa di un’eventuale presa in carico dei disoccupati da parte dei servizi sociali. Hanno, di fatto, passato la patata bollente ai servizi comunali».

Questa settimana, infatti, con un sms, l’Inps ha annunciato a migliaia di beneficiari la sospensione della misura dal 1 agosto, così come previsto dal decreto lavoro del governo Meloni. In pochi giorni, circa 169mila persone tra i 18 e i 59 anni in Sicilia, alle quali vanno aggiunte le loro famiglie, hanno scoperto di non aver più diritto al reddito in quanto considerati “occupabili”. Per continuare a percepire il Rdc devono ora sperare di essere presi in carico dai servizi sociali cittadini.

«Li chiamano “occupabili”, ma in Sicilia il lavoro dov’è? – continua Grasso -. In mancanza di un impiego, intanto chiediamo che vengano presi in carico tutti i palermitani che ne hanno diritto. La gente ad agosto deve pur mangiare. Per il futuro, invece, chiediamo alle istituzioni comunali e a quelle regionali di rendersi conto della situazione emergenziale che vive la nostra Isola, in cui si registrano i tassi di disoccupazione tra i più alti d’Europa, e programmare interventi ad hoc di supporto ai più poveri e politiche del lavoro che garantiscano a tutti tutele e salari dignitosi».

I manifestanti sono stati ricevuti dall’assessore al ramo, Rosi Pennino e dall’assessore al Lavoro, Giuliano Forzinetti.

Guarda altri contenuti

Check out other tags:

I PIÙ LETTI