martedì, 11 Giugno 2024

Testata telematica registrata al Tribunale di Palermo n. 07/2024
Editore: Associazione 100Media - Direttore responsabile: Michele Sardo

La Sicilia si conferma fortino di Forza Italia. Schifani: “Ieri ha superato sé stessa”

PoliticaLa Sicilia si conferma fortino di Forza Italia. Schifani: "Ieri ha superato sé stessa"

Il partito fondato da Silvio Berlusconi ha ottenuto un larghissimo consenso

Arrivano i primi commenti dopo i risultati delle elezioni europee. Soddisfatto il presidente della regione Siciliana Renato Schifani, che è presidente del Consiglio nazionale di Forza Italia. Il partito fondato da Silvio Berlusconi ha ottenuto un larghissimo consenso nell’Isola:

“La Sicilia in queste elezioni ha superato sé stessa – afferma Schifani – . I numeri di Forza Italia, il 23% dei voti nella regione, pari a circa il 16% dei voti complessivi a livello nazionale, corrispondono ad almeno un punto e mezzo percentuale del complessivo ottimo risultato nazionale.

Questi dati confermano che il nostro partito è il naturale punto di incontro dei moderati di ispirazione liberale ed europeista e confermano la Sicilia come storico bacino di consensi per Forza Italia.
Così come il numero di preferenze ricevute da tutti i candidati e le candidate della lista testimonia il loro grande impegno e radicamento, i tantissimi voti espressi semplicemente sul simbolo sono indice di un voto di opinione che esprime apprezzamento per una storia politica che nasce con la visione di Silvio Berlusconi e prosegue oggi nel grande lavoro svolto dal segretario Tajani.
Per tutti noi che oltre ad avere un ruolo di partito, siamo chiamati a importanti ruoli istituzionali, tutto questo vuol dire ulteriori responsabilità, vuol dire ancora maggiore impegno per dare risposte ai nostri cittadini e alle nostre comunità.
Vuol dire soprattutto – conclude il presidente della Regione Siciliana – dare voce e rappresentanza a tutti i livelli alle istanze dei cittadini, delle imprese, della società civile, delle famiglie, che nel riconoscere la bontà del nostro operato ci chiedono di continuare il nostro lavoro e mantenere gli impegni assunti”.

Guarda altri contenuti

Check out other tags:

I PIÙ LETTI