teensexonline.com
domenica, 14 Luglio 2024

Testata telematica registrata al Tribunale di Palermo n. 07/2024
Editore: Associazione 100Media - Direttore responsabile: Michele Sardo

Messina Denaro non vuole funerali: “Uomini immondi che vivono nel peccato”

CronacaMessina Denaro non vuole funerali: "Uomini immondi che vivono nel peccato"

Il quotidiano La Repubblica rivela le ultime volontà del boss di Castelvetrano riguardo al suo post morte

 «Rifiuto ogni celebrazione religiosa perché fatta di uomini immondi che vivono nell’odio e nel peccato. Non sono coloro che si proclamano i soldati di Dio a poter decidere e giustiziare il mio corpo esanime, non saranno questi a rifiutare le mie esequie». A raccontare le ultime volontà di Matteo Messina Denaro è il quotidiano La Repubblica a firma Salvo Palazzolo che rivela un testamento scritto in un pizzino, datato maggio 2013, in cui “u siccu” rifiuta categoricamente ogni forma di funerale perché il rapporto con Dio è personale e il boss al momento del suo trapasso terreno non vuole intermediari.

«Sono io in piena coscienza e scienza – scrive ancora – e rifiuto tutto ciò perché ritengo che il mio rapporto con la fede è puro, spirituale e autentico, non contaminato e politicizzato. Dio sarà la mia giustizia, il mio perdono, la mia spiritualità. Chi come oggi osa cacciare e ritenere indegna la mia persona – chiosa Matteo Messina Denaro – non sa che non avrà mai la possibilità di farlo perché io non lo consento, non ne darò la possibilità».

Il boss di Castelvetrano è ricoverato in coma irreversibile bella cella del reparto per detenuti dell’ospedale San Salvatore di Aquila. I medici gli somministrano solo farmaci per alleviare il dolore e fiale idratanti. Nessuna alimentazione né accanimenti terapeutici, come lui ha espressamente richiesto. Al suo fianco la figlia Lorenza, da poco riconosciuta, la nipote e legale Lorenza Guttadauro e la madre di 88 anni.

Guarda altri contenuti

Check out other tags:

I PIÙ LETTI