lunedì, 20 Maggio 2024

Testata telematica registrata al Tribunale di Palermo n. 07/2024
Editore: Associazione 100Media - Direttore responsabile: Michele Sardo

Imprenditori siciliani fanno squadra sul web nel nome del “green”

EconomiaImprenditori siciliani fanno squadra sul web nel nome del "green"

Cento piccoli e medi imprenditori siciliani, insieme per vendere oltre 1500 prodotti alimentari in tutto il mondo, difendendo e preservando l’ambiente

La carica dei cento piccoli e medi imprenditori alimentari siciliani dall’anima green, riuniti insieme in un sito, per vendere, come se fosse un’unica azienda globale, oltre 1500 prodotti alimentari in tutto il mondo. Sono questi i più recenti numeri che accompagnano lo sviluppo di Emporio Sicilia (www.emporiosicilia.it) la piattaforma online nata per realizzare la possibilità di portare nelle tavole di tutta la Terra i tesori enogastronomici tradizionali della Sicilia, considerata la regione con la più ampia varietà di prodotti agroalimentari d’Italia.

Artigiani e imprenditori del cibo – provenienti anche da Bronte, Taormina, Modica, Marzamemi, Favignana – che rappresentano il meglio della tradizione e della cucina di terra e di mare della Sicilia, hanno così trovato un mezzo per vendere in mercati difficili da raggiungere per chi non fa parte della grande distribuzione – come Usa, Canada e Inghilterra – uno strumento di commercio internazionale, per farsi conoscere ovunque, senza dimenticare di preservare tradizione, qualità, e ambiente.

Così, oltre ai classici vini e dolci, grazie a Emporio Sicilia è possibile trovare negli scaffali dei negozi alimentari delle case del New Hampshire, e del Vermont in Usa, così come dello Yorkshire in Inghilterra o in Québec in Canada, anche la colatura di gambero rosso di Mazara del Vallo, l’anice o il condimento per la bruschetta al basilico.

Tra le aziende che si sono ritrovate in emporiosicilia.it troviamo: il conservificio Alicos, Tutone, Libera Terra, Bacco, Amari siciliani, Bibite Bona, Cento Passi, Feudo Mondello, Stagnitta, Tumminello e tanti altri, fino ad arrivare ai cento di oggi. «Ma le novità non sono finite – dice il founder di emporiosicilia.it Salvatore Porretto – perché tra poche settimane faremo partire la “linea del fresco”, che ci permetterà di vendere le arance siciliane e i suoi derivati in tutto il mondo. E partirà l’operazione “Pacco da giù”, una iniziativa in cui mettiamo a disposizione i nostri servizi per spedire ad amici, parenti, o figli che studiano e lavorano fuori dalla Sicilia, insieme ai prodotti alimentari, anche qualsiasi altra cosa, come un maglione cucito dalla nonna o un paio di scarpe o dei libri, in modo totalmente gratuito. L’obiettivo è coccolare chi dalla Sicilia è andato via, fornendogli servizi e ricordandogli che qui c’è sempre chi pensa a lei o a lui e gli vuole bene».

Altra caratteristica del sito è essere un’azienda familiare, portata avanti da giovani donne che collegano in un unico filo la Sicilia, Milano e il resto del mondo. Tra i partner di emporiosicilia.it ci sono anche l’Università degli Studi di Palermo, Banca Mediolanum e Confartigianato.

Guarda altri contenuti

Check out other tags:

I PIÙ LETTI