venerdì, 24 Maggio 2024

Testata telematica registrata al Tribunale di Palermo n. 07/2024
Editore: Associazione 100Media - Direttore responsabile: Michele Sardo

A Capaci Must23 è realtà, anche virtuale: un museo in memoria della strage

Eventi e CulturaA Capaci Must23 è realtà, anche virtuale: un museo in memoria della strage

Tramite dei visori e la realtà aumentata verrete catapultati in autostrada nel giorno e nell'ora della strage

Si è svolta stamani a Capaci la presentazione alla stampa di Must23, Museo Stazione 23 maggio, promosso dall’associazione Capaci No Mafia Ets e dalla cooperativa sociale Addiopizzo Travel in memoria della strage del 1992 in cui persero la vita il giudice Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e gli agenti di scorta.

Momenti toccanti con le testimonianze di molti protagonisti. Presenti diversi componenti della scorta di Falcone, tra cui Giuseppe Costanza, l’autista del giudice che rimase vivo miracolosamente il 23 maggio del 1992. Il taglio del nastro, dopo la benedizione, è stato fatto dal sindaco di Capaci Pietro Puccio.

All’interno dell’ex stazione di Capaci sono stati posizionati dei container, all’interno dei quali sono nati una libreria Feltrinelli e una grande stanza in cui si possono rivivere, tramite la realtà virtuale, i momenti e i luoghi di quel pomeriggio in cui le tre Fiat Croma saltarono in aria per via della detonazione del tritolo. Una riproduzione fedele che è stata provata anche dagli agenti di scorta. Giuseppe Costanza, visibilmente scosso, ha tolto dopo pochi minuti il visore: “Non ce la faccio – ha detto – mi è bastato vivere questa cosa già una volta nella mia vita”.

Domani 22 maggio alle 20.45, l’apertura al pubblico e l’inaugurazione, Saranno presenti l’attore e regista Pif, il procuratore Maurizio De Lucia, l’attore e scrittore Davide Enia, il giornalista Salvatore Cusimano, lo storico e scrittore John Dickie e l’attrice Daria D’Aloia.

Guarda altri contenuti

Check out other tags:

I PIÙ LETTI