venerdì, 24 Maggio 2024

Testata telematica registrata al Tribunale di Palermo n. 07/2024
Editore: Associazione 100Media - Direttore responsabile: Michele Sardo

Altra buca “killer” a Palermo: pericolo a Boccadifalco

CronacaAltra buca "killer" a Palermo: pericolo a Boccadifalco

La foto del pericolo inviata alla redazione del Quotidiano di Palermo

“Ho provato a segnalare al 112 e mi hanno detto che devo chiamare i vigili. Su internet non riesco a trovare il numero e quelli che trovo squillano a vuoto”. A scrivere alla redazione del Quotidiano di Palermo è una donna residente a Boccadifalco che ci segnala una buca pericolosissima. Si trova in via Convento di Baida e con l’imbrunire rischia di causare gravi incidenti, soprattutto per chi transita in moto. Ad aggravare il pericolo la sporgenza di un telaio di metallo. La redazione di QdP ha segnalato la situazione di pericolo alla quarta circoscrizione.

“La presenza di buche stradali e di conseguenza l’assenza della manutenzione stradale – risponde il consigliere Mirko Dentici – é uno dei tanti disservizi che affligge il comune di Palermo e che mette in ginocchio la città. Purtroppo é il disservizio che direttamente interessa piu da vicino i cittadini, in quanto subiscono danni alle proprie vetture, oltre a manifestare danni alla propria incolumità fisica. Per questo trovo doveroso – continua Dentici – che l’amministrazione non si occupi solamente degli assi principali ma anche delle vie secondarie, spesso accantonate nonostante siano in vie dove si trovano scuole, ospedali o limitrofe ad associazioni aventi come obiettivo la tutela di coloro che presentano problemi di deambulazione. Ultimamente abbiamo letto tra gli articoli di cronaca vicende in cui i cittadini hanno subito danni di grave entità o addirittura hanno perso la vita, situazioni che potevano essere sicuramente evitate se fossero stati programmati e svolti interventi costanti nel corso degli anni.
Auspico che possano essere monitorate tutte le strade della quarta circoscrizione e non solo, al fine di evitare che in futuro ci siano ulteriori vittime”.

Guarda altri contenuti

Check out other tags:

I PIÙ LETTI