teensexonline.com
venerdì, 12 Luglio 2024

Testata telematica registrata al Tribunale di Palermo n. 07/2024
Editore: Associazione 100Media - Direttore responsabile: Michele Sardo

Arrivano i Saldi estivi in Sicilia: cosa c’è da sapere

CronacaArrivano i Saldi estivi in Sicilia: cosa c'è da sapere

Dalle stime di Federconsumatori in pochi usufruiranno delle offerte in quanto questo appuntamento coglierebbe i cittadini ancora in un momento di forte difficoltà

Si aprono ufficialmente oggi, 6 luglio 2024, le porte ai tanto attesi saldi estivi, un evento che ogni anno attira milioni di consumatori in cerca di affari imperdibili. Con l’inizio dei saldi, negozi fisici e online si preparano a offrire sconti significativi su una vasta gamma di prodotti, dai capi di abbigliamento agli accessori, dagli articoli per la casa agli elettrodomestici.

La tradizione dei Saldi estivi

I saldi estivi rappresentano una tradizione consolidata nel panorama commerciale italiano. Questa stagione di sconti è attesa con impazienza sia dai consumatori che dai commercianti. Per i primi, è un’opportunità per rinnovare il guardaroba o acquistare prodotti desiderati a prezzi ridotti. Per i secondi, i saldi rappresentano un’occasione per liberare gli scaffali dalle rimanenze di magazzino e prepararsi all’arrivo delle nuove collezioni autunnali.

I settori più gettonati includono l’abbigliamento e le calzature, ma anche l’elettronica e i prodotti per la casa stanno guadagnando terreno. I saldi estivi in Sicilia si concluderannno il 15 settembre.

Cosa aspettarsi dai saldi di quest’anno

Secondo Federconsumatori Sicilia i «saldi che partono oggi, come le vacanze non saranno per tutti. Questo appuntamento, infatti, coglie ancora i cittadini in un momento di forte difficoltà: in un contesto di rincari generalizzati, con i costi dei trasporti e dei servizi alle stelle, le famiglie adotteranno atteggiamenti prudenti, riducendo gli acquisti extra. A mantenere contenuto l’andamento delle vendite contribuisce anche il fatto che i saldi, ormai, non sono più attesi come un tempo: online e no, le promozioni sono sempre più numerose e dilazionate nel corso dell’anno. Sono molti, inoltre, i negozi che hanno già avviato i cosiddetti pre-saldi, o vendite private, proponendo ai loro clienti più affezionati sconti in anteprima. Una tendenza che dimostra come il metodo di vendita a saldo o in promozione dovrebbe essere ripensato, magari all’insegna di una liberalizzazione del periodo interessato dalle promozioni».

Consigli per gli acquirenti

Ok ai saldi per chi potrà e vorrà approfittarne, ma attenzione alle truffe. È utile seguire alcuni consigli pratici per evitare sorprese sgradite.

  1. Fissare un budget: Stabilire un tetto massimo di spesa aiuta a evitare acquisti impulsivi e a mantenere sotto controllo le finanze.
  2. Fare una lista dei desideri: Annotare in anticipo i prodotti di cui si ha realmente bisogno può aiutare a focalizzarsi sugli acquisti utili.
  3. Confrontare i prezzi: Utilizzare piattaforme e siti di comparazione prezzi per assicurarsi di ottenere il miglior affare possibile.
  4. Controllare le politiche di reso: Specialmente per gli acquisti online, è importante conoscere le condizioni di reso in caso di cambi di idea o di problemi con il prodotto.

Occhio anche a scritte del tipo 50+10%, che spesso troviamo sulle vetrine dei negozi: vanno bene interpretate. Nel caso di questo esempio non si tratta di uno sconto del 60% come si potrebbe credere facendo un conto elementare, ma del 55%. Il secondo sconto, infatti, viene applicato non sul totale ma sul prezzo già decurtato del 50%. Quindi, facendo finta che stiamo acquistando un prodotto che costa 10 euro, il commerciante applicherà prima il 50% e il risultato sarà 5 euro e poi, su esso, il 10%, ovvero 50 centesimi. Costo totale da pagare 4 euro e 50 centesimi. Se lo sconto fosse stato del 60%, come avremmo potuto immaginare leggendo 50+10, il prezzo da pagare sarebbe stato 4 euro.

Guarda altri contenuti

Check out other tags:

I PIÙ LETTI