teensexonline.com
domenica, 14 Luglio 2024

Testata telematica registrata al Tribunale di Palermo n. 07/2024
Editore: Associazione 100Media - Direttore responsabile: Michele Sardo

Palermo, arriva la raccolta differenziata nel resto della città: ecco dove

PoliticaPalermo, arriva la raccolta differenziata nel resto della città: ecco dove

Si procederà con un cronoprogramma che inizialmente coinvolgerà tre quartieri e, via via, tutti gli altri

Si allarga a Palermo il servizio di raccolta differenziata porta a porta. Ai quartieri già attivi, infatti, si aggiungeranno a breve Tommaso Natale, Sferracavallo e Partanna Mondello. Successivamente sarà la volta di Borgo Nuovo, Arenella, Vergine Maria, Cep, Resuttana, San Lorenzo, Pallavicino e Cruillas.

«Si avvia una nuova fase della raccolta differenziata porta a porta che può certamente contribuire al miglioramento del servizio di igiene e a riportare il decoro che la città merita – ha detto il sindaco Roberto Lagalla -. È un’opportunità che va sfruttata e, per farlo, servirà la collaborazione dei residenti, così come quella dei titolari di utenze non domestiche perché il rispetto delle indicazioni della raccolta porta a porta agevola anche il lavoro di smaltimento della Rap che in questi giorni avrà anche una spinta importante grazie all’arrivo di 177 nuovi mezzi finanziati dal Pon Metro e che serviranno proprio per il servizio di raccolta differenziata».

Si tratta di un’iniziativa finanziata interamente da fondi europei Pon Metro React/Eu. Seden srl, l’operatore economico che ha vinto l’appalto indetto dal Comune di Palermo per la fornitura delle attrezzature, ha avviato un piano di consegna dei contenitori-carrellati da 120, 240 e 360 litri, insieme ai mastelli da 30 litri per carta, vetro, organico e residuo, oltre a sacchi per la raccolta del multimateriale (plastica/metalli). Queste consegne varieranno in base al tipo di utenza, sia domestica che non domestica. Nel complesso, saranno coinvolte circa 180.000 utenze. Attualmente, tutte le utenze interessate, sia domestiche che non domestiche, stanno ricevendo comunicazioni ufficiali dall’amministrazione comunale e da Rap riguardo a quest’iniziativa.

«Finalmente si avvia la fase di sviluppo su cui fonda, insieme alla implementazione del polo impiantistico di Bellolampo, il piano industriale 2024/2026 approvato da questo consiglio di amministrazione – spiega il presidente della Rap, Giuseppe Todaro-. La fase che va ad iniziare oggi, non appena arriveranno le risorse umane necessarie esterne, segna ufficialmente l’anno della raccolta differenziata potenziata che gradualmente coinvolgerà tutta Palermo».

Guarda altri contenuti

Check out other tags:

I PIÙ LETTI